PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Un boccone che accontenta al primo morso è l'inganno

D'improvviso il silenzio spense le parole,
come se non ne esistessero altre da dire,
come se non ci fosse nient'altro da fare
che continuare a nascondersi.
Perché mai i sui suoi occhi s'accesero
d'una luce fievole se il peso della coscienza
era lieve? Dov'erano le chiassose risate che
poco prima accompagnavano la commedia?
L'inganno è un piatto che non riempie
la pancia, né tantomeno il cuore, mentre
la verità è ponte che ci unisce agli altri,
arcobaleno mistico tra noi ed il Cielo.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Grazia Denaro il 01/07/2012 10:36
    Una lirica molto bella, con un finale mistico che dice cose sagge, piaciuta!
  • Doriano Aquino il 29/06/2012 09:40
    una poesia molto intensa e il finale è esplosivo, rende pienamente l'idea della verità.
  • loretta margherita citarei il 27/06/2012 16:07
    molto intensa veramente bella
  • Anonimo il 27/06/2012 14:35
    Sì, anch'io, come Anna, sono rimasta completamente afferrata dal finale: dura, fa tanto male, spesso, la schiettezza, quella vera. Ma è l'unico "ponte" vero tra noi e gli altri. Sul quale occorre, però, sapersi davvero incontrare, almeno a metà strada, grazie alla profonda schiettezza, non solo delle parole, ma dell'AMORE. Grazie, Fabio.
  • anna marinelli il 27/06/2012 08:51
    un testo impegnativo e una chiusa da sballo! lo sai che sono patita per le chiuse che abbagliano! Come questa tua:la verità è ponte che ci unisce agli altri,
    arcobaleno mistico tra noi ed il Cielo. Sembra uno splendido aforisma, ciao Fabio.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0