PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Amare?

Ed io non oso, non posso, non voglio forzarti;
Rendendomi conto d'averti scartato da mesi;
E mercoledì.. cos'è stato? Ci siamo intesi?
Ed oggi che faccio morendo da voglia d'Amarti?

Domande retoriche, lesse, pesanti, acute,
A cui buon senso, nemmeno volendo, risponde;
L'Amore, stravolto da sbalzi, da crisi, da onde,
Necessita di decisioni piuttosto astute.

Sentendo qua dentro l'immenso profondo dolore,
Fissando quassù il.. vabbe.. cellulare che tace,
Guardando un film, non facendoci caso per niente..

M'hai detto mi Ami e fidati Caro si sente;
Io t'ho perdonato; e, Caro, ci auguro pace;
Se Amo Io Rischio. Viviamo Assieme l'Amore?

 

2
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 29/06/2012 18:22
    Sonetto piacevole nella musicalità e... toccante ne la saggezza del Tuo interrogativo...
    BRAVA ELENA... CIAO

5 commenti:

  • pietro luigi crasti visintini il 03/07/2012 20:44
    .. penso tu riesca a scrivere una storia provaci. Qui vedo dialoghi tipici.
  • Aliena il 29/06/2012 19:26
    Grazie grazie grazie dei complimenti Vediamo presto cosa succede e se l'interrogare diventa un assoluto amare o un assoluto negare..
  • denny red. il 29/06/2012 17:45
    Vediamo che succede.. se proprio non si vede niente,
    vabbe.. andrò al cinema ha vedermi un film.
    Bella! Elena, Ben Scritta!

  • Aliena il 29/06/2012 16:54
    grazie mille
  • loretta margherita citarei il 29/06/2012 16:47
    anche questa molto mi è piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0