username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Solstizi

ora che
abito la mia notte
in questo interminabile
solstizio d'inverno

sempre più
m'accade
d'abbandonarmi
al ricordo di te

di te
che ancora m'appari
sole di mezzanotte
in quel flash,
bagliore di memoria

di quando
nel solstizio della nostra
estate
eri tu
in certezza d'amore
fermo sole rovente

ad irradiare
sull'asse inclinato
del mio viso,
caldo tepore, in baci
a togliermi il respiro.

E la mia nuda terra
di donna
baciata dalla tua luce
germinava fiori di fuoco

in quell'incosciente
passionale abbandono
che mai pensavo
presagisse
l'amarezza del tramonto.

 

5
6 commenti     7 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

7 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Giuseppe Amato il 02/07/2012 09:52
    Tra un solstizio e l'altro oscilla il gran pendolo dell'esistere e gli archi apparenti segnati dal percorso del sole segnano la differenza tra il nascere e il morire ammortizzato dal vivere d'amore. Stupenda l'inclinazione dell'asse nel contesto dell'atteggiamento personale di chi riceve amore illuminante! Bella
  • roberto caterina il 30/06/2012 15:40
    Quando il ricordo è passionale, quando l'amore somiglia all'inizio dell'estate non si pensa ancora all'autunno e all'inverno e tutto sembra un fiore di fuoco, come tu dici con belle e apprezzate parole..
  • Anonimo il 30/06/2012 08:06
    Una dolcezza che ti avvolge come miele, avrebbe detto qualcuno...
    E a ragione dico io.
    La poesia che è scritta sopra ha dalla sua un'arma unica: l'Amore.
    E parla, anche se nostalgicamente dell'amore che colpisce nel cuore quando spara i suoi colpi precisi.
    Fucile usato da un tirato scelto che non sbaglia mira.
    Poetessa unica ed inarrestabile.
    Grazie di esserci.
  • Grazia Denaro il 29/06/2012 22:28
    Anche se la vita a volte ci dà dei risvolti che ci portano dolore, in queste rime c'è tutta la dolcezza che alberga nel cuore della poetessa. Versi di una dolcezza unica qui scritti, toccano il cuore di chi li legge. Mi sono commossa nel leggerli... questa è la vera poesia!
  • Anonimo il 29/06/2012 20:49
    Nostalgia rappresentata dal tramonto e dai suoi riflessi che giungono al cuore. Non è il mio genere, ma è una poesia magistrale. Complimenti.
  • Rocco Michele LETTINI il 29/06/2012 18:37
    Un amore "mai" caduto ne l'oblio del Tuo cuore innammmorato...
    Struggente versicolato... ne l'amarezza del tramonto...
    È SUBLIME... È POESIA... LA TUA LORETTA... I_N_I_M_I_T_A_B_I_L_E

    CIAOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO
  • Auro Lezzi il 29/06/2012 17:27
    Una tristezza che deve sparire.. loretta è come l'estate...

6 commenti:

  • elisa sala il 03/07/2012 17:27
    E ora?
    Solo il ricordo ti può dare modo di andare avanti.
    I giorni felici li porti nell'anima ancora dolorante.
  • Don Pompeo Mongiello il 30/06/2012 18:54
    Molto apprezzata e piaciuta questa tua veramente eccezionale!
  • Gianni Spadavecchia il 30/06/2012 14:33
    Bei versi, intensi, ricchi d'emozione e passionale ricordo..
  • Anonimo il 29/06/2012 20:41
    poetessa... sempre bellissime liriche d'amore piene di intense metafore... baci Lor brava
  • Alessia Lombardi il 29/06/2012 17:10
    Splendida lirica..
    Apprezzatissima
  • Giacomo Scimonelli il 29/06/2012 17:10
    difficile... impossibile pensare che un amore che regala tanto un giorno possa morire.. e quando accade ci si lascia prendere dal ricordo che irrompe improvviso e che riporta in vita la dolcezza e l'amore che hanno contribuito per un tratto di vita a sorridere al nostro cuore... dolce e malinconica.. bellissima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0