username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il mondo è fatto

Il segno che m'aspettavo
è arrivato come il più
bel fulmine.
Quando in cielo
c'era più d'una nuvola.

Ho fatto un rapido calcolo:
tre per cinque
meno due.
Il risultato è stato chiaro,
come acqua di fonte
in un bicchiere trasparente.
Non ho avuto bisogno
nemmeno della bussola tascabile.

A correggere il tiro
si fa sempre in tempo,
a meno che non siano già sepolti
i responsi degli errori.
In quei casi
suggerisco due avemaria
e tre padrenostro.

Osservando il colore
delle piume di certi uccelli
mi rendo spesso conto
di quanto sia sbiadita
la morale comune.
E che per essere forti
non bisogna essere
per forza accesi.

Manca più di un quarto d'ora
allo scampanìo delle cinque.
Sarei perduto
se mi fermassi proprio adesso.
Farò in modo
d'avere tra le mani
la mia penna senza tappo
e un buon compasso.
E voilà, il mondo è fatto.

 

1
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 30/06/2012 14:12
    Attuale e pregevole descrizione dell'alienazione e dello stato di vita di gran parte di noi. Complimenti.

1 commenti:

  • denny red. il 30/06/2012 23:50
    E voilà.. ho fatto un rapido calcolo..
    non ho avuto bisogno..
    e voilà, il mondo è fatto.
    Bella!! Salvatore, Bravo bravo. Ciaooo...


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0