PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

T' ho, eccoti un bacio

Che dir se non dire che c'e' un perchè e il perchè non c'è.
Colpiti, pensaci, ogni attina dal sole forte, e mal di testa, altro che festa.
Eccomi ridotto in mutande sudato, spettacolo puerile, chiudi gli occhi

per chi tutto vede ed è cieco, chi è cieco tuto vede.
Questo vano filosofeggaire per sforgare adesso
energia accumulata, registrata sensibilmente tutta

in ogni istante, comunque anche senza volerlo
dolci carezze, sorrisi, effusioni d'amore
o schiaffoni, scapaccioni, ma sempre per amore. Eh?

Spento dal caldo mi riaccendo, t'ho eccoti un bacio
ma come appiccichi... vai a farti una doccia amore
sono miliardi di anni che l'acqua e finita, lo sai?

 

5
2 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 01/07/2012 23:15
    Semplice ma efficacissima complimenti
  • Rocco Michele LETTINI il 01/07/2012 14:59
    T'ho, eccoTi immancabilmente il mio p_l_a_u_s_o...
    Stupendo versicolato...
    CIAO RAFFAELE
  • Andrea Pezzotta il 01/07/2012 14:13
    Bellissima, scritta in un modo semplice e pronto a colpire l'anima del lettore

2 commenti:

  • Anonimo il 01/07/2012 17:10
    Gradevolissima esasperazione iperealistica in una stesura veramente godibile b_r_a_v_o!!!... Imito Rocco. Bacioni.
  • silvana capelli il 01/07/2012 16:15
    Sarebbe proprio un vero dramma senza acqua, non credi?
    Per foruna a noi non manca; se appiccichi, fatti una doccia, con questo caldo poi! So che scherzi. Un plauso meritato...
    Ciao Raf, nella calura domenicale

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0