accedi   |   crea nuovo account

Il nuovo Risorgimento

La cenere
spenta pare,
ma sotto sotto
arde ancora;
so' li spirti ribelli
de chi appena
fora vene;
nipoti o pronipoti,
di chi la vita
diede,
pe' na Patria
corrotta e corruttibile;
ma ora a noi
sta,
affinché vano
non fu,
ne lo verso giusto
aggiustar.

 

3
4 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 02/07/2012 18:43
    ma ora a noi
    sta,
    affinché vano
    non fu,
    ne lo verso giusto
    aggiustar.
    Bravo!
  • Rocco Michele LETTINI il 02/07/2012 14:38
    Sgorgato da la sapienza de un romanaccio (non dispregiativo s'intende)... lo veemente amor di patria...
    IL MIO PLAUSO E LA MIA OVAZIONE... CIAO DON POMPEO... IMMANCABILE CON LE TUE DELIZIE...

4 commenti:

  • Anonimo il 02/07/2012 20:59
    Un gran bel verseggiare... ma nel sentire sta proprio il nostro male! Prego qualcosa, qualcuno... affinche ci tenga sempre in uno stato di risorgimento... e se prego io vuol dire che stiamo messi proprio male. Il mio percepire è questo e... viva "iddio" se mi sbaglio!
  • loretta margherita citarei il 02/07/2012 17:31
    speriamo di riuscirci ad aggiustarla, bravo don
  • Anonimo il 02/07/2012 15:16
    bellissima opera come tutte le tue.. un bacio.
  • Anonimo il 02/07/2012 14:52
    complimenti grande Don... bacioni

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0