PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Autodifesa

Come tutte
le bon creature
de questo bel creato,
anche l'Homo
le sue prole
e la sua consorte
difender deve;
fin'ora
ad istituzioni
clericali e civili
l'arduo compito
affidato era;
ma visto
che altro
non fia,
che le tasche
e gli stomaci propri
abbuffar,
lo vecchio spadone,
da secoli impolverato,
de lo degno Avo
a lo momento giusto
brandir si deve.

 

0
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 02/07/2012 14:55
    C'è del vero in questo toccante versicolato...
    Concordo Don...

2 commenti:

  • Anonimo il 04/07/2012 12:42
    versi importanti e sentiti Don bravo...
  • Ellebi il 02/07/2012 15:49
    È un diritto sacrosanto cacciare il tiranno - pure la Chiesa lo riconosce - a patto, però, di non insediare tiranno peggiore. Ottimi versi, come sempre del resto, e saluti. Ellebi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0