accedi   |   crea nuovo account

L'oscurità

L'oscurità a volte mi fa paura.
La osservo raramente.
In essa intravedo
le sagome dei miei timori.

 

2
5 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 03/07/2012 11:22
    Il buio, da sempre, è sinonimo di impenetrabilità, anche interiore. Si rispecchia in esso la paura della solitudine che, a volte, la luce da sola può essere capace di annullare.
    Bella riflessione poetica che forse avrebbe meritato uno sviluppo in versi un po' più lungo per meglio registrare uno stato d'animo condivisibile.
    Ciao
    Aurelio
  • Rocco Michele LETTINI il 03/07/2012 10:30
    Il riflettere de li nostri timori...
    MIRABILE... BRAVO STEFANO...

5 commenti:

  • ignazio de michele il 06/07/2012 19:42
    ottima, questa rapprensentazione... recondita! bravo
  • loretta margherita citarei il 03/07/2012 17:21
    ottima riflessione in versi
  • Anonimo il 03/07/2012 13:01
    Dormire con la luce accesa.. no?
  • Ugo Mastrogiovanni il 03/07/2012 11:55
    In realtà, l'oscurità è una condizione, uno stato breve o duraturo che modifica il nostro umore. Personalmente la prediligo, ma oggi, considerato il costante chiarore che dappertutto ci impone il progresso, diventa difficile ritrovarsi completamente immersi nell'oscurità. Centrone si fa influenzare dalla tenebra, ma approfitta per trarne la sua ispirazione poetica.
  • anna rita pincopallo il 03/07/2012 10:56
    bella e condivisa

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0