PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Lalatta di Francesco

Quando arrivo la sera a Lalatta,
nel mio cuore si apre una speranza,
quella pace e quel ciel non si baratta,
e il mio amor non e' certo stravaganza.

Basta solo guardare quell'abete,
che da sempre accompagna silenzioso,
per capire la grandezza della quiete,
che d'un tratto ti ritrovi fiducioso.

A capirlo, questo strano sentimento,
ti rincuora e ti spinge verso l'alto,
mai un indugio e men ancora pentimento
per averlo disegnato col tuo volto.

Non e' molto ma per me e' quasi tutto,
quel ricordo di persone tanto care,
che in quei muri e' presente e dappertutto,
che potresti quella tela incorniciare.

Manchi tu, solo tu nel mio paradiso,
per poterlo definire come tale,
ma per ora mi accontento di un sorriso,
e mi aggrappo anche fosse accidentale.

Umilmente vorrei fare una proposta,
ogni tempo ha il suo eroe dantesco,
ma a dir il vero non mi interessa la risposta,
sul cartello scrivo " Lalatta di Francesco"

 

1
3 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 03/07/2012 22:08
    Musica che emoziona complimenti
  • Andrea Pezzotta il 03/07/2012 11:05
    Ritmo molto piacevole, bellissime parole e ottime emozioni.. mi piace!

3 commenti:

  • loretta margherita citarei il 03/07/2012 20:40
    molto musicale apprezzatissima
  • anna rita pincopallo il 03/07/2012 11:11
    un angolo dove circondato dai ricordi ritrovi serenità e quiete molto bella
  • ernesto musiari il 03/07/2012 10:55
    Lalatta del Cardinale (dedicato al Cardinal Ferrari, beato, nativo di li) e' un paesino di 900 mt di altezza a 50 km da Parma. Ho trascorso li la mia infanzia felice, con i nonni e i miei genitori. Spesso vado per ritrovarmi con me stesso e non ce' luogo migliore per questo. Francesco e' Francesco Canali, mio amico d'infanzia di Lalatta, a 30 anni si e' ammalato di SLA, e' una persona eccezzionale. È divenuto famoso per aver corso con una carrozzina speciale (spinto da 4 amici) la maratona di Miami. Lui una volta la correva con le sue gambe.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0