accedi   |   crea nuovo account

Vita Perduta

Quanto stolto sei, uomo?

Hai riso tanto e in vano
di basse e futili cose,
quando avresti potuto rider
dell'altre cose belle,
che, vere e vive, nella vera vita,
furono, e mai più saranno.

E li denti stringi e piangi,
perché non hai speranza,
e perché sai che s'avessi riso di quelle,
avresti vissuto la tua vita,
felice.

 

2
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • jessica il 04/07/2012 13:54
    Davvero apprezzatissima, solitamente trovo aspetti di una poesia che non mi piacciono, parlo sia di stile che di contenuto. mentre, questa suscita pensieri e emozioni, hai un stile davvero eccellente, il messaggio è chiaro e sono pienamente d accordo.

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0