PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Anelito

L'anelito di vento che t'accarezza il volto
Si spegne sul mio viso,
si scherne di gioia.
Dinnanzi al mio esistere si scorge
il timido blu dei tuoi occhi in festa,
sì spalancati da sembrar della luna imago.
Il bianco corpo tuo,
Calla in un mare di papaveri,
Si tinge del rosso delle mie voglie
prepotenti s'affacciano in ruvidi gesti di piacere.
Esplosioni di colori giungono al mio olfatto
Mentre m'avvicino al tuo collo
che timido sussulta al mio passaggio.
Nell'istante in cui l'uomo cede all'inganno
D'essere creatura immortale e perfetta,
Dischiudo i miei scuri occhi
Nel nero mare della notte.
Intorno a me giace in trionfo, il silenzio.

 

1
3 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Francesca La Torre il 02/04/2015 21:43
    Un anelito d'amore che prepara alla passione. Piaciuta molto.
  • Anonimo il 04/07/2012 22:00
    Lirica molto apprezzata complimenti

3 commenti:

  • Salvatore Romeo il 08/07/2012 20:37
    Grazie a tutti. Signora Marinelli, purtroppo a Taranto la bellezza e la poesia rincorrono da sempre gli occhi sfuggenti della gente.
  • loretta margherita citarei il 04/07/2012 20:15
    molto apprezzata complimenti
  • anna marinelli il 04/07/2012 18:14
    fa sempre piacere scoprire un tarantino tra i poeti che popolano questo bel sito. Bentrovato!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0