accedi   |   crea nuovo account

Arrivo

Lì,
mistica terra timidamente sveli
sublime vigore smeraldo,
tenero alito pungente,
profondo cielo mesto.

Qui,
rapito,
osservo,
la tua maestà riverisco,
il tuo canto ammaliante odo.

E come una sirena sullo scoglio attende
l'intrepido corsaro sedotto dalla tua ode.

Arrivo.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0