PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Arrivo

Lì,
mistica terra timidamente sveli
sublime vigore smeraldo,
tenero alito pungente,
profondo cielo mesto.

Qui,
rapito,
osservo,
la tua maestà riverisco,
il tuo canto ammaliante odo.

E come una sirena sullo scoglio attende
l'intrepido corsaro sedotto dalla tua ode.

Arrivo.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0