username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Candido

Cadere nuvola.
Come fumo posarsi
sull'aria
di vertigine spuria.

C'est un trou dans la rue
mon souvenir perdu

Coi polpastrelli al polline sparsi
tra i sanpietrini
dei miei destini tanti:
ho taciuto.

C'est un bus de nuances
mon langueur sauvage

 

5
2 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Giulia Aurora il 23/11/2013 14:32
    impalpabile come velo come la delicatezza della neve quando scende a dar stupore agli occhi
  • Raffaele Arena il 21/08/2012 16:30
    Complimenti Diana, una bellissima poesia, delicata, dà il senso del divenire, e della mutabilità continua, del nostro essere e del nostro umore. Un bacio anche se non ci conosciamo, per la bella poesia che hai regalato.
  • Rocco Michele LETTINI il 07/07/2012 06:56
    Un piacevole et originale versicolato...
    BRAVA DIANA... CIAO
  • Anonimo il 06/07/2012 21:16
    Delizioso accostamento non solo di due lingue, ma anche di due climax concettuali. Complimenti.

2 commenti:

  • Aedo il 30/12/2013 23:03
    Una poesia delicata, eterea come la nuvola. Incisivo l'accostamento con il francese. Brava!
  • vasily biserov il 07/07/2012 10:34
    una piacevole caduta... e la commistone con il francese rende tutto più bello!! brava

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0