accedi   |   crea nuovo account

Il creato è la vivanda d'un pasticcio d'Amore

Salumi
lumi

mistici
chiarori

morti
fegati d'oca in fuga

imbuti
di bellimbusti

albumi di pistacchio
in mortadelle di asini cotti

cacce
cacche

affettati
misti
su banchise polari

lastroni
di ladroni
carte unte di focaccia

esili capelli
d'Angelo
svaniti in un culinario brodo di carne

le nostre mani si accarezzano
stringendosi

in una pietanza
di dita in danza

odorano sul tavolo
lo sbriciolarsi di ogni secondo ingerito con fauci d'argento da una tovaglia di cartapesta

il sentirsi piccini
esigui soli di passaggio

vulnerabili alla fretta improvvisa di una tempesta in nube di procella

briciole di pane
senza pietà di salir in un lievito di sale
di un tipico menu a cella

abbracciato

12

4
6 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 09/07/2012 13:28
    Bellissimi sapori d'amore... elegantemente verseggiati...

    Stupenda Vincenzo...

6 commenti:

  • Grazia Denaro il 10/07/2012 16:23
    Un bellissimo potpourri d'amore che più bello non si può, complimenti Vincenzo!
  • ernesto musiari il 09/07/2012 17:56
    la fantasia el'originalita' di questo tuo scritto e' fenomenale!|
  • loretta margherita citarei il 09/07/2012 17:37
    non ha limite la tua fantasia, bella
  • karen tognini il 09/07/2012 17:14
    Wouuu Vincenzo... che delizia.. c'è di tutto in questo pasticcio D'Amore...
  • Anonimo il 09/07/2012 13:24
    La vita con tutti i suoi sapori. ***** Ottima. Franco
  • Annamaria Ribuk il 09/07/2012 13:05
    ... danza di sapori, golosi, profumo di prelibato d'Amore
    bella, bella, bella...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0