accedi   |   crea nuovo account

Piaceri distanti

Sorrido nel pensarti già mia.

È un rincorrersi di rapide sensazioni,

mentre sento che ti stai delicatamente toccando.

Respiro il tuo desiderio,

lo vedo mescolarsi al mio,

mentre i nostri corpi giocano con la frenetica urgenza,

dei loro sensi "distanti ma uniti" nell'intrigante gioco del piacere.

Anche questo è amare!


Fosse solo per il flusso disordinato dei miei pensieri,

che, per un attimo,

mi strappano al cinismo di una realtà che non mi appartiene più.


Fosse solo per la fantasia di un attimo che mi accomuna a te,

al tuo saper dare e ricevere amore in egual misura.


Fosse solo per questo amore così "comune" che,

come tutti gli amori così "comuni",

sfida la ferrea logica del tempo e dello spazio,

per sbocciare, come un fiore magnifico,

in questo momento di intenso piacere.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 22/03/2010 20:06
    una bella prosa... intensa... e densa di assuefatta sensulità...
  • sara rota il 17/07/2007 07:51
    L'amore a volte è una lunga rincorsa... a volte anche senza fine.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0