PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Luglio senza pathos

Come schiacciato tra le spire di un'anaconda,
avvolto in rotoli enormi di carta stagna,
respiro la calura lacerante ed abbagliante
di questo luglio cittadino senza pathos.

Ben altre estati ritornano alla mente,
ben altri odori di fieno e gerbere nei campi,
grida di uccelli migratori nel cielo azzurro e terso
e corse solitarie sulle spiagge sotto il sole.

Passa la giovinezza con l'ansia di esser grandi,
si consumano i giorni nell'attesa di un futuro
che s'immagina radioso e senza affanni,
e intanto tutto scorre e passa senza scampo.

Adesso che ho avuto donne, figli, case e macchine,
tutto ciò che sognavo sdraiato sull'erba fresca
guardando le nubi bianche correre nel cielo,
ora, proprio ora vorrei sentirmi libero di volare,

proprio ora vorrei riavere la mia vecchia bici verde,
un pallone bianco e nero e ginocchia e gomiti sbucciati,
amici sorridenti dentro un campo e sguardi ingenui di ragazze,
proprio ora vorrei il mio pantaloncino corto rosso
per correre fino a restare senza fiato.

Ma adesso sono qui, con i miei anni e i miei ricordi;
riprendo le mie logore scartoffie quotidiane,
rimetto i miei occhiali nuovi da computer,
e mi rituffo nel mio caldo luglio senza pathos.

 

1
3 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 20/07/2015 19:49
    Non posso dire che non è bella e scorrevole, ma si poteva dir la stessa cosa con meno parole.
  • Rocco Michele LETTINI il 11/07/2012 15:06
    NE LA MALINCONIA DE LO PASSATO... UN DECANTO DI MIRABILE CORREDO
    CIAO VINCENZO...

3 commenti:

  • Anonimo il 23/07/2012 20:54
    quando si è giovani si vuol correre cercando di anticipare i tempi... poi alla fine ci si rituffa nel passato... e si vorrebbe ritornar fanciulli, senza pensieri... molto sentita e vera bravo
  • loretta margherita citarei il 11/07/2012 20:31
    molto apprezzata complimenti
  • Ellebi il 11/07/2012 14:20
    Malinconi versi sulla passata giovinezza che giunti a una certa età vengono quasi naturali. Questa bella poesia è infatti il risultato della spontaneità. Saluti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0