accedi   |   crea nuovo account

Omaggio al Musichiere, a Mario Riva

Eppure il tuo nome fruscia,
nel mio udito profumato
ora di vampate di rinfrescante nostalgia,
ora di attuale, carezzevole poesia;
canzone,
quante volte mi solleticasti
pomeriggi assonnati e morsi dalla noia,
ti fischiettavo,
o chiedevo alla mia ugola di riprodurti,
l'abulia usciva dalla porta,
e restavo con te sola,
a sognare ai passi delle tue marcette,
o al comporsi avvolgente di un lento.
Scintillavi da uno schermo impolverato,
mentre due corse
si dirigevano entrambe verso di te,
riconoscerti per prima,
per vincere,
forse per vincersi,
ti rivelavi in poche battute,
due quarti, un ottavo,
e il tuo nudo offrirsi
come sbarazzino indovinello,
era rivestito da chi sapeva azzeccarti.
Sei sempre lì, anche ora,
nel solco del trentatre giri,
della mia orgogliosa memoria,
caro, diletto motivetto,
Quartetto Cetra,
Morandi,
Meccia, Celentano o Battisti,
astro discreto della mia fantasia,
colonna sonora,
del mio bisogno diluviale di poesia.
Caro Musichiere,
mai ritornerai?
Tra i vivi non dimoravo,
quando ribollivi dal tubo catodico,
eppur ti conobbi e ti amai;
Mario Riva ti fu padre e figlio,
lo so, non l'hai dimenticato,
caro Musichiere,
che il sogno mai mi sorprenda assente
quando il tuo rivivere mi darà d'intercettare,
la musichetta che il tuo esile fascio di note,
mi avrà sussurrato.

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • cristiano comelli il 11/07/2012 20:54
    Grazie per l'apprezzamento. Il Musichiere è uno di queiprogrammi che rivedrei volentieri. Per quanto riguarda la televisione sono un inguaribile innamorato del passato, oggi, purtroppo, mi pare che molti programmi siano di livello davvero scadente rispetto ai varietà di una volta. Forse non esistono più i volti in grado di proporli o forse, semplicemente, è un problema di cambio di mentalità. Io, anche se non c'è più Mike Bongiorno, reintrodurrei anche quiz come "Il Rischiatutto" o "Lascia o raddoppia". Troppo nostalgico? Forse, ma me ne vanto. Cordialità.
  • loretta margherita citarei il 11/07/2012 20:27
    domenica è sempre domenica, piacevole ricordo, bravo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0