PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Così è (se vi pare)

io sola conosco il vero eppure
spesso lo confondo
tra le mille maschere di vetro
con cui mi vado camuffando

io sono il dubbio
col vestito della festa

e quei centomila occhi che m'indagano
cercando ognuno sempre una ragione
nel mutare d'un orizzonte solo
intravedono più d'una soluzione

io sono una pera di cézanne
ch'osservi oltre l'apparenza

la ricerca del pennello
dell'assoluto oltre il visibile
nelle sferiche periferie dell'Io
sull'ordito piatto d'una tela bianca

io sono l'incapacità di vivere
d'identità perdute in un istante

l'astrazione della mente
in personalità moltiplicate
è l'insoddisfatto galleggiare
in una melma decadente

io sono la felicità raggiunta
che in un attimo muta in sofferenza

sono la realtà e l'illusione
e come nel gioco delle tre carte
non c'è trucco non c'è inganno
quel che vedi non t'appare

io sono la verità
ed invero il suo contrario

orsù dunque! - pettegoli & curiosi -
fate il vostro gioco: puntate
mirate giusto e buona sorte!

 

6
9 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Raffaele Arena il 12/08/2012 19:34
    Ho capito come una etafora: la verità vista come un bersaglio. Bella poesia, tante riflessioni e immagini. Non esiste una verità assoluta e mi pare che questo venga fuori con intelligenza e chiarezza. I miei complimenti, piacevole lettura.
  • silvia leuzzi il 12/07/2012 16:57
    Il cavaliere dal manto largo e scuro che volteggia sulla scena: l'"IO" che predomina i nostri giorni.
    Magica rappresentazione della realtà umana, cantata da versi veramente sublimi. Complimenti, la condivido su facebook perchè venga letta
  • Anonimo il 12/07/2012 11:01
    Introspezione in versi molto pregevoli. Complimenti.

9 commenti:

  • augusto villa il 22/08/2012 23:57
    Bella, non scontata, originale... Lascia il segno. --
  • Anonimo il 27/07/2012 10:03
    bella lirica... molto apprezzata... lirica che... oltre l'apparenza... pirandello ti farebbe sicuramente i suoi complimenti...
    letta con estremo piacere conservo...
  • Grazia Denaro il 12/07/2012 18:30
    Una pregevole poesia dai toni Pirandelliani... all'interpretazione del lettore, apprezzata!
  • denny red. il 12/07/2012 17:31
    Io sono..
    I banchi sono aperti
    Non c'è trucco
    Puntate e Buena suerte.
    Ottima Ben Scritta
    Bravo.

  • loretta margherita citarei il 12/07/2012 15:55
    belle riflessioni molto apprezzata
  • Anonimo il 12/07/2012 14:26
    L'assoluto, Vincenza, potrebbe non essere una verità propria degli umani. Ma ognuno di noi ha la possibilità e il dovere di dare alla sua vita il senso che la sua libera coscienza ritiene vero e VITALE.
  • Anonimo il 12/07/2012 14:19
    Io sono convinta che esista, per ognuno di noi, molta più verità di quanto andiamo dicendo. Tutto credo dipenda da come ci disponiamo ad accoglierla e da quale accoglienza sappiamo poi concretamente darle. Il pessimismo è molto ben descritto, ma mai giova nella vita.
  • Anonimo il 12/07/2012 11:23
    Semplicemente bella e meravigliosa questa poesia dai contenuti pirandelliani. Mi ritrovo in questi versi che sono un'ode al mio conterraneo Pirandello e alla sua tematica: il relativismo delle forme e delle convenzioni e l'impossibilità di conoscere la verità assoluta, cosa quest'ultima che ha profondamente condizionato l'esistenza di molti esseri umani. Esiste una verità assoluta? Io la cerco ostinatamente. Grazie per questi bei versi. Bravo. Un caro saluto
  • karen tognini il 12/07/2012 10:39
    La chiusa è nello stile di Denny Red che a me piace tanto... ma è tutta tutta bella... Complimenti Mani'.. sempre meravigliosamente bravo...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0