PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Stato di avanzamento

Nell'anno del Signore
trentacinquemilaetré
una Pippa qualunque come me
si permette di trovare démodé
classici avanguardie epigoni
Pavese
mondi fetidi e raffermi
di zotici tifosi dei Savoia
per giunta reiterati annausea
in centrifughe di tardo buonsenso
semicrepuscolare...
Insomma mi spiego, no
lo sguardo nel vuoto dietro ai vetri
brezza briciole
tovaglie a macchie frastagliate
di Barolo Borgogno classe 36

Ecco, mi sono vomitato addosso
e adesso chi lo dice alla libraia

Fortunato il Nulla che s'eclissa gratis
Fortunato l'Originale
quando muore nell'Obsoleto
Fortunato il Genio
adagiato al regio focolare
nel crepitìo familiare
di ciò che un tempo lo innalzò alla gloria imperitura:
la vulva
via Locuzioni Meteore Glamour
Glamour
bssshhhhhh
e per giunta senza biascicar fonemi
TCA IMAO SSRI e sa solo Dio che cosa

Siamo solo molecole da pace
da guerra
massoneria e clero
monarchia
abbracciamo e dissentiamo senza logica
la mia!
Oh mamma biologia,
unica porta verso la Conoscenza

Zio Mengele è vivo
si occupa di atletica leggera
porge la coppa a tre donzelle sorridenti
Quelle l'alzano al cielo di Lipsia
Liete di aver imbroccato il -giro giusto dello sperma-

Filantropo
pianto d'inchiostro
sai camuffare l'apologia
in memorie d'infanzia crudele
ma ometti
oh,
pudicamente, s'intende,
la successiva rivincita
compensazione
integrazione selvaggia,
connivenza
vendetta!

Basta, ora

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • mariateresa morry il 15/08/2012 12:28
    Molto concettuosa, anche se dietro una grinta d'avanguardia trapela alla fine che ciò che ci attende è assai meno rassicurante dello " ieri". Stile incalzante, efficace. PROMOSSO!
  • Anonimo il 15/08/2012 12:12
    da caos a caos il glamour apre la strada e la chiude tra margini globalizzati... dai secoli nei secoli, mai ad appartenerci, sempre a mercificarci.. svalutati tra le pagine dei paparazzi...
    e dall'enciclopedia del sensato...

    infortuniamoci... col nonsenso... e scegliamo la solitudine dell'obsoleto...

    lau(implosiva)
  • Nicola Saracino il 13/07/2012 11:45
    Registro solido, stile fermo, progressione, anticipazione, brio... in una parola: divertente. N

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0