PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Impressioni rare

Rare volte, il tempo invecchia le cose,
o solo quando, quelle cose,
incapaci,
si ricordano diverse.
Passeggio spesso indietro
e cerco tra gli altri me
uno che mi somiglia,
un senso che mi appartiene
un vento che mi ha carezzato la faccia;
eppure non c'è momento
che non sono stato come sono,
non c'è spazio
che non mi ha tenuto come adesso,
non c'è altro me che non è stato
come me.
Il vento, solo quello,
ha mutato direzione,
ha trovato altre facce da carezzare
ma ancora mi disegna i contorni
e mi carezza il viso
spingendo la stessa aria
quella stessa se
sullo stesso me.

 

4
6 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • cristiano comelli il 13/07/2012 21:11
    Ho letto con attenzione la sua interessante poesia e diverse sarebbero le riflessioni che essa suggerisce. Lei dice che il tempo raramente invecchia le cose. Io penso semplicemente che le cose invecchiano solo se permettiamo a esse di invecchiare. Intendiamoci, è logico che non si possa arginare, per esempio, l'invecchiamento fisico, ma la dignità con cui viviamo l'avvio verso la nostra senilità ci consente di aggredire il tempo e di neutralizzarne il nefasto effetto perchè lo viviamo con pienezza e non con senso di frustrazione. Lei poi afferma: "cerco tra gli altri me uno che mi somiglia". Fortunatamente, mi sento di dirle, non lo troverà mai, perchè ogni essere umano è unico e irripetibile. Lei è il miglior Fernando e non ve ne potrà essere copia al mondo. È quest'unicità dell'uomo che rende l'andare verso gli altri uomini un viaggio mai vano e inconcludente ma sempre appagante a chi lo sappia apprezzare e sappia comprenderne l'importanza. Cordialità e complimenti.

6 commenti:

  • Anonimo il 01/10/2012 07:01
    Lirica molto intensa. Particolarmente piaciuta!
  • Fernando il 14/07/2012 02:06
    Grazie a tutti voi per i vostri commenti,, gli altri me, Cristiano, come gli altri te, altro non sono che me e te in un altro tempo,,, con altri ma sempre nostri pensieri,, tutto il resto è estraneo alla vita d'ognuno.. comunque davvero grato sono al tuo profondo commento,, . grazie.. e grazie anche a voi, Vera e Vilma, sempre onorato dalle vostre dolci parole spero ancora di emozionare la vostra sensibilità con le mie.. grazie..
  • loretta margherita citarei il 13/07/2012 17:09
    profonda poesia molto apprezzata
  • Vilma il 13/07/2012 15:08
    bellissima e molto profondo il significato, apprezzata molto
  • Anonimo il 13/07/2012 14:30
    Ho commentato il contenuto, ma non ti ho detto quanto profondamente la tua poesia mi abbia commossa, mi sia piaciuta. In particolare gli ultimi versi, da poeta-pittore.
  • Anonimo il 13/07/2012 14:27
    Quando si rimane, fondamentalmente, se stessi, qualunque cambiamento fisiologico si verifichi, si rischia sempre di veder cambiare attorno a noi chi sempre uguale vorremmo rimanesse ai nostri primi, graditi ricordi. A confortarci, davvero e costruttivamente, può essere solo l'attaccamento amorevole alla nostra autenticità e la fiducia nelle anime gemelle che, proprio per ciò che siamo, possiamo ancora incontrare, amare e godere.