username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Di questo tempo che non ci annienta

L'abbraccio del tempo
la chioma tua avviluppa;
gli anni di vita son un amante avido,
che senza riguardo morde la tua carne bianca.
Colgo il segnale dei tuoi sguardi,
odo le tue parole interrotte dal silenzio,
perché quest'imbarazzo se la baldanza
della tua giovinezza è alle tue spalle?
La mia Anima si specchia sul cristallino
dei tuoi occhi, abbraccio le tue ombre, le tue luci,
alle tue pieghe darò senso, perché ingiusta è la colpa
che soffoca la schiettezza. Di questo Amore
voglio che la tenerezza ne sia l'essenza!

 

4
6 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Grazia Denaro il 15/07/2012 22:54
    Una lirica di versi dolci e fluenti che decantano l'amore anche con il passare del tempo. Apprezzata!
  • Rocco Michele LETTINI il 13/07/2012 08:34
    Un fluire romantico nel tenero d'una chiusa...
    Sublime versicolato... CIAO FABIO

6 commenti:

  • Anonimo il 16/07/2012 15:46
    bella lirica che decanta la'more in ogni tempo... sempre un piacere leggerti...
  • viola il 13/07/2012 22:07
    Bellissimi versi. Bravo
  • Salvatore Ferranti il 13/07/2012 19:25
    sempre molto belle le tue poesie.
    un applauso. bravo.
  • Anonimo il 13/07/2012 17:23
    Il tempo non ha pietà dei corpi ma nei cuori e nella testa sempre baldanza alberga... e se c'è ascolto e intesa si coglie tutto ciò e sfocia almeno TENEREZZA. Tutta è speciale ma gli ultimi cinque versi racchiudono il mio sogno di donna. Rughe ed ombre non possono far morire Amore.
  • loretta margherita citarei il 13/07/2012 17:13
    molto dolce apprezzatissima ciao fabio
  • Anonimo il 13/07/2012 14:35
    Che rara e bella, rispetto ad altro amore, la tenerezza!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0