username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Se non lo sapessi

C'era la risacca, il tramonto sul mare
le carezze tra i capelli bagnati
il mio silenzio di sale

C'era la voglia di scappare, di rimanere
era come essere tornati da viaggi separati,
raccontarsi, ascoltare

Il cielo si fece arancio, poi verde
nero e blu, i miei giorni
i tuoi che non vedrò più

Ritorna, resta, dimmi di si
sono gli spilli sulle parole falene
che ti direi mille volte con gli occhi
e vorrei, oh vorrei tu non capissi mai
in un abbraccio la tua guancia
il tuo petto è dove dormirei

E vorrei, vorrei non capire mai
che sono un triste passeggero
del fiume
uno scheletro di foglia
troppo leggero
leggero per affondare

Vorrei non capirlo mai,
che non so portarti
all'altra sponda
e continuare a navigare...

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • augusta il 04/09/2012 16:05
    un triste passeggero del fiume...
  • laura cuppone il 11/08/2012 15:24
    una canzone dell'Amore...

    che bella... il tuo stile mutante é...


    Lau
  • loretta margherita citarei il 13/07/2012 17:17
    molto apprezzata complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0