accedi   |   crea nuovo account

Il clochard e gli uccelli

sulla panchina
accanto alla fontana
siede un vecchio clochard.

Dalla lisa bisaccia
un tozzo di pane prende,
in due parti uguali
lo divide
e solo un pezzo
ne mangia avidamente.

Consumato il misero
pasto,
l'altra metà sbriciola
in mille molliche.

Frotte d'uccellini accorrono
a beccar lieti.

Lui, volgendo
verso me il suo viso
senza età,
con un accenno di sorriso
mi dice:

- Io son povero
nulla possiedo
se non la mia libertà.

Figlio di sorella povertà
come questi uccellini
mi basta poco
per esser contento,
divider il mio parco cibo
con loro,
mi rende felice.-

Solo il cuore di un povero
conosce il vero senso
della carità,
dividendo il poco che ha...

E questo, credo,
sia il segreto
per una perfetta felicità.

 

5
7 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Antonio Garganese il 08/09/2012 07:06
    Secondo me hai voluto rappresentare una scena che hai visto realmente e non una condizione sociale. Può essere che la saggezza possa albergare in un cuore semplice e questo rende il valore di quella singola persona ancora più elevato, perché ha compreso la direzione di un'intera esistenza.
  • Maurizio Cortese il 15/07/2012 19:08
    Poesia di francescana ascendenza, dove carità fa pendant con felicità
  • Grazia Denaro il 15/07/2012 17:34
    Una bella lirica, che sta a dimostrare come fra poveri ci si aiuta e ci si comprende meglio. Intenza e profonda lirica che la sua lettura dà da riflettere sulla solidarietà umana. Apprezzata!
  • roberto caterina il 15/07/2012 17:29
    stupenda Loretta nella descrizione dell'altruismo dei poveri che è talvolta l'altra faccia della crudele guerra fra i meno abbienti...

7 commenti:

  • Don Pompeo Mongiello il 21/07/2012 12:28
    Un serto floreale estivo nel refrigerio de le onde marine per questa tua straordinaria davvero!
  • Rocco Michele LETTINI il 15/07/2012 21:45
    Dal povero... un gesto di carità... Lodevole versicolato...
    LORETTA
  • Anonimo il 15/07/2012 21:01
    meravigliosa e francescana lirica, (miperdoni maurizio se adopero un temine del suo commento)che mette in evidenza il grande cuore di chi non ha nulla... un bacio affettuoso poetessa...
  • rosanna gazzaniga il 15/07/2012 19:44
    Intensa e bella! Le persone che non hanno nulla, hanno una grande gioia e generosità nel cuore! un abbraccio Loretta!
  • tabellina il 15/07/2012 19:37
    bella e piena di sensibilità! Brava!
  • Anonimo il 15/07/2012 17:22
    Una lirica profonda e giusta a descrivere minuziosamente la dura condizione della povertà ma l'ineguagliabile ricchezza della vera libertà. Complimenti.
  • Domiziana Gigliotti il 15/07/2012 17:21
    Intensa e profonda che rispecchia una crudele realtà.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0