accedi   |   crea nuovo account

Gigli negli occhi

Passarmi le dita tra i capelli, ancora una volta,
tirando fuori un sospiro che sia diverso da ieri.
La realtà nega l'immaginazione,
eppure nessun segreto mi è stato tramandato questa notte,
non ho dovuto neanche cercarmelo,
non ci è stato possibile neanche viverlo.
Sai caro destino, invecchiamo la nostra anima
privandoci delle gioie che il futuro ha in serbo per noi,
non dovremmo mai intrappolare i ricordi
solo per l'egoismo del non riuscire a lasciarli andare.
Adesso provaci con me, fatti trasportare, vedrai sarà bellissimo.
Non si può aver paura del coraggio,
è questione di far traspirare l'emozioni attraverso la pelle,
tra le mani e buttarsi.
Mi verrebbero tante storie in mente da raccontarti,
riempendoti la testa anche di futili pensieri,
quindi ti chiedo stavolta resta in ascolto sincero.
Ieri è stato un mare naufragato nelle lacrime,
neanche la brezza del mattino avrebbe asciugato ogni singola stilla,
ma non riesco a comprendere se tu hai mai creduto a queste gocce.
Avanzi senza cautela nei giorni, costruendomi anche i sogni,
allungandomi negli anni la chioma, respirando sul mio viso
vento che scivola via.
Possibile io sia destinata ad esser per te musa,
privandoti di tanto in tanto di umana follia,
facendomi tua come due amanti perduti
nel crepuscolo di quei splendidi mattini.
Per sempre avrò fermezza nell'essere con te
con forza e con dolore imbevuta di immagini fluide
che mi riaffiorano come gigli negli occhi quel che sono stata
dall'epilogo alla natura di questi secondi in cui ti scrivo.
Non posso negare ogni emozione che mi nasce in petto,
perpetuo cammino di vene che pulsano raggiungendo il mio cuore.
Se è vero che ti sento, non lasciarmi in balia delle distrazioni,
scaccia troppe e vecchie inquietudini.
Fa si che voli in un assolo di baci che hai deciso di regalarmi
per ricoprire il cranio di cose buone,
perché ho meritato una promessa dolce
anzicchè un dolore troppo amaro.
Pensami ogni volta che fingi di andartene,
affinchè tu resta nell'uscio sotto la pelle,
e decida di non far cigolare la porta della mia ragione.

 

2
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Marino Monti il 18/07/2012 01:06
    Poesia lunga, molto discorsiva, molti spunti introspettivi, ma tirati allo spasimo, la musicalità ne risente, la lettura scorre fluida, ma crea rare immagini. se le immagini fossero più concentrate e meno diluite ne verrebbe fuori una buona lirica. Occorrerebbe rivederla. Comunque si legge bene, nel suo limite.

3 commenti:

  • LacrimaSottile il 19/07/2012 21:12
    Qualsiasi cosa tu mi abbia detta è stata gradita, te lo assicuro. Capisco perfettamente il tuo dire, ho avuto modo di leggere qualcosa di tuo. Vedi la lirica non mi è molto vicina, ma non per questo non la trovo piacevole nel suo suono e nella sua bellezza. Buona sera
  • Marino Monti il 19/07/2012 20:22
    la mia idea di rivederla non ci badare, sono cose che si dicono, anche a me hanno consigliato di rivedere certe mie poesie, ma una poesia è come un figlio, se nasce così, vive così. Io amo tutte le mie poesie, belle e brutte e così dev'essere per te. il fatto che io le cose te le dico così, ti devi abituare, io sono abituato ad andare dentro alla lirica, prima di dire qualcosa la leggo tante volte, cerco di immedesimarsi nell'autore ed oltre tutto dev'essere vicina al mio spirito e devo vederci qualcosa che io stesso percepisco. solo così si può fare un commento o una recensione giusta. poi per uno che è abituato a recensire personaggi come Sartre...
  • LacrimaSottile il 19/07/2012 20:11
    ti ringrazio Marino per la sincera recensione che hai deciso di regalarmi. Preferisco di gran lunga questo genere di risposte, mi sanno di verità approfondità. Ma devo dissentire nel rivederla purtroppo.. un poeta non è abituato a creare un falso della sua opera originaria. sarebbe andare contro ai miei getti espressivi ma pur sempre curati e scorrevoli. Comunque grazie, spero ci sarà modo di ricevere altre recensioni da te e da altri nelle mie poesie. L. S.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0