PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

il mio senso

dall’inizio dell’eternita’
la pioggia cade incessantemente
sento le gocce,
ridisegnare i confini del mondo.
il mio pensiero che,
di giorno
voci aritmatiche
ridotte in sottofondo
nel silenzio del mondo.
chiara e definita voce
s’impossessa di me.
ladro della mia attenzione.
infiniti e definiti spazi
si perdono.
pesco emozioni smarrite
sul fondo.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Ada FIRINO il 24/11/2008 13:36
    D'accordo con Angelica sull'ultimo verso.
  • Anonimo il 15/05/2008 23:42
    Pescare le emozioni smarrite sul fondo...
    Bel verso..
    Brava Patrizia
    Angelica
  • IGNAZIO AMICO il 29/09/2007 17:07
    Sai far viaggiare la fantasia in maniera stupenda e la vesti di soave armonia. Brava Patrizia.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0