accedi   |   crea nuovo account

L'ultima volta

In questa camera estranea
Uno specchio riflette
I nostri corpi che si uniscono,
In realta' troppo distanti.
Non riesco a ricordarne i particolari,
I tuoi occhi,
I miei sensi,
La mia, la tua voce.
Questa è la memoria che ferisce il cuore.
Stanotte ripenso a quella volta,
Ai momenti e all'amore che ho perso
A causa della mia freddezza.
Il tempismo mi ha ingannata ancora una volta.
E ora mi ritrovo in un'alba gelida:
Il vento, la strada, gli uccelli...
E di quell'ebrezza non ricordo niente.
Avrei voluto mi salutassi diversamente,
Avrei voluto mi abbracciassi molte e molte volte.

 

4
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 17/07/2012 10:28
    Un pianto riflessivo... corredato da melanconici versi...
    CIAO LAYLA

3 commenti:

  • Fabio Mancini il 18/07/2012 22:24
    Ti esprimi benissimo e lasci trapelare il tuo mondo interiore. Un saluto gentile, Fabio.
  • Anna Rossi il 17/07/2012 14:17
    piaciuta. brava! molto bella
  • Andrea Pezzotta il 17/07/2012 13:42
    Un rimpiando, una nostalgia, emozioni che si fanno scure ma che colorano di bellezza quest'opera

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0