PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Istrice

Alla fermata del non ritono
l'istrice intona melodia d'aculei
sul solitario sentiero del declino.

Le orme son ridotte
la via incerta
le risa mute.

Pesa il giogo del non è più.
Stanca la presenza che non esiste.
Si muore pure respirando ancora.

 

5
6 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Antonio Garganese il 25/08/2012 08:23
    Descrive una condizione più diffusa di quanto non si creda: la misantropia che non accetta nulla e trattiene tutto solo per sé. Si respira ancora ma se non vedi ciò che hai intorno, non vivi più.
  • Anonimo il 20/07/2012 09:56
    Versi raffinati per metafore pregevoli. Complimenti.
  • Rocco Michele LETTINI il 19/07/2012 21:57
    Un corredo intarsiato d'aurei versi...
    CIAO TERRY
  • viktor il 19/07/2012 20:29
    Geniale l'incipit, chiusa stupenda e in mezzo? In mezzo poesia! Che desiderare di più? Una poesia che pare una ballata, una musica struggente, un ritmo lento e disilluso... Triste e solitaria, come la vita certe volte è... Che dire, Teresa? Che dire che non sia stato già detto? Dirti brava è come dare del birichino a hitler, che l'himalaya è un sassolino nella scarpa. Però non conosco altri termini... ora mi vado a comprare il dizionario dei sinonimi e superlativi.. così mi organizzo..

6 commenti:

  • stella luce il 21/07/2012 10:01
    più la leggo e più mi piace... versi stupendi... pieni di una dolore verso una vita che passa alle volte in modo rassegnato...
  • Gianni Spadavecchia il 20/07/2012 14:20
    Si muore pure respirando ancora, una vita di completa agonia quindi..
  • karen tognini il 20/07/2012 11:48
    Brava Teresa... sei incredibile.. non ne sbagli una...
  • Alèd il 20/07/2012 02:09
    E fu allora che arrivò un principe che più azzurro non si può...
  • Grazia Denaro il 19/07/2012 20:33
    La descrizione di una vita non vita, bella poesia che fa riflettere sui veri desideri della vita che se soddisfatti, danno imput a vverla con soddisfazione, apprezzata!
  • Filippo Minacapilli il 19/07/2012 20:30
    Molto bella... la costruzione ben cesellata! Mi piace

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0