PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La perpetua Urbe

C'è chi dice
che Roma
nun è
quella che era,
troppi delinquenti
e forestieri
servaggiamente
la pullulano;
e che la zozzeria
se trova ormai
sino a le porte der Vaticano,
de Palazzo Chigi e Quirinale,
e ortre nun se va
pe' nun esse' censurato
e tuccà la sensibilità
de lo alemanno papa;
ma chi tutto ciò
dice,
nun ha mai visto
questa città
co' li occhi der core.

 

3
3 commenti     6 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

6 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 23/07/2012 20:59
    Roma mon amour bravo Don Pompeo
  • Anonimo il 23/07/2012 14:50
    C'è una Roma Sovrana che sta sempre al di sopra delle parti. Bellissima Don Pompeo. ***** Franco
  • Rocco Michele LETTINI il 23/07/2012 10:07
    Giuste riflessioni su la Città Eterna...
    IL MIO PLAUSO DON...
  • Anonimo il 23/07/2012 09:58
    Giusta e raffinata ode alla Città eterna, una città che sa essere poesia in tutto. Certo, non apprezzo il sindaco di Roma né il potere assoluto che il Vaticano vi esercita, ma non si può non amare Roma. Complimenti.
  • roberto caterina il 23/07/2012 09:41
    Certo hai ragione, Roma-Amor va sempre vista con gli occhi del core.. Bella lirica e bel ritmo..
  • Grazia Denaro il 23/07/2012 09:38
    Si la città di Roma è una delle città più belle del mondo, su questo non ci sono dubbi, anche i tuoi versi sono scritti egegiamente e fanno fare una bella figura a questa lirica, quanto alla zozzeria che pullula da più parti, quella è sotto gli occhi di tutti. Apprezzata Don!

3 commenti:

  • Anonimo il 23/07/2012 12:04
    bella dedica a questa città che tutti accoglie... bravo Don un abbraccio
  • laura il 23/07/2012 11:46
    Bella! Sempre fieri di essere Romani, la città che trasmette amore, che solo a vederla ti si apre il cuore. Si forse ci sono tante cose che non vanno, ma non è colpa della città, lei resta lo splendore, ci regala le gioie di sempre. Complimenti ottima riflessione
  • Ellebi il 23/07/2012 10:30
    È una città fantastica l'Urbe ed è splendida questa poesia che la celebra come si merita. Complimenti e saluti.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0