PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il tuo nome è amore

Era mia vita
ignota immense quasi libera
trassi la vita intera in breve carta
svanirò a un punto spogliato alle cose;
di natura ogni contrasto
infinito silenzio
questo è il mondo
stringendo una penna,
"per scrivere amore
certo è la vita mortale",
in mille pensieri si perde
scrivendo la brezza al vento
"giorno di nostra età"
la carezza mai avuta,
"folli e strani pensieri l'umana vita"
strappando parole sorgendo dal muto
fatto schiavo io solitario
il vero è appena giunto
"cose vissute
in sogni e quant'oggi nuovo grido
"o nessun altra e poi",
e il mondo ignoti abitatori
o donne o cavalieri
ecco nella chiusa stanza tutto è simile
"racconto quel ch'io provo,
finche non muore il giorno
lontano di tutto il suo genere
"timido rimanendo di sé stesso
senza posa e ristoro con parole
in quale forma la si distingue di colonne",
quest'ultimo mondo nasce dall'uno il bene
passa al amante amore.

 

1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 25/07/2012 16:24
    UN MIRABILE VERSEGGIO... D'UN SINCERO SOGNO D'AMORE...
    CIAO MARIO

2 commenti:

  • Anonimo il 04/06/2014 10:03
    Bellissima poesia Mario come del resto tutte quelle belle che scrivi da anni un sorriso dalla tua amika
  • Don Pompeo Mongiello il 27/07/2012 09:31
    Molto piaciuta ed apprezzata questa tua veramente tanto tanto bella!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0