PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Eppur mi mancate

E quando il silenzio,
l'assenza.

Come famiglia m'accoglie
il mio sguardo basso.

Quando fradda la luce
mi saluta.

Il camino è spento
ma non perchè è estate.

Eppur ho sognato d'amore,
eppur mi mancate.

 

7
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 25/07/2012 16:06
    Un sogno d'amore che mai saprà d'oblio...
    Un sogno d'amore... con parole dal cuore...
    IL MIO PLAUSO EMILIO

4 commenti:

  • Anonimo il 19/08/2012 13:15
    È perchè questa tua poesia mi coinvolge tanto -mi coinvolge quell'"EPPURE", la nostalgia profonda per una presenza che certamente ti ha fatto soffrire!- è per tutto questo che fervidamente ti auguro: ora guarda avanti, dai tu ciò che non hai avuto e TROVERAI chi ti darà ciò che meriti e cui aneli. Come tutti noi.
  • Emilio Colaci il 26/07/2012 01:33
    dedicata ai miei genitori.
  • vincent corbo il 25/07/2012 19:00
    Asciutta, semplice ma potente.
  • Anonimo il 25/07/2012 15:15
    Bella; pervasa da quella solitudine che il vuoto e l'assenza danno. La speranza sta proprio nella chiusa:il cuore parla ancora d'amore. ciao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0