accedi   |   crea nuovo account

Il ricordo

Ciò che resta di quello che è già stato
e gli impedisce di sfuggirti via.
È la traccia scolpita del passato
che ti distrugge per la nostalgia.

Rimane di color che ci han lasciato
con cui eri o non eri in sintonia,
e quando tu ti senti sconsolato
può portarti un accenno di allegria.

Nessuno può prescinder dal ricordo
ed anche nel guardare sempre avanti
mai ad esso deve rimanere sordo.

Persone e storie, quelle più importanti
di cui se anche finite resti ingordo
portali dentro te, senza rimpianti.

 

3
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 30/12/2013 00:36
    apprezzata... complimenti.

4 commenti:

  • Anonimo il 06/08/2012 11:58
    Bellissimi versi... scivolano nell'anima nella loro sonorità ed essenzialità. Guai se non ci fossero i ricordi, belli o brutti fanno parte della nostra vita e spesso ci fanno compagnia, magari quando mai ce lo aspettiamo ci accarezzano il cuore. Gradita moltissimo!
  • Giuseppe ABBAMONTE il 06/08/2012 06:55
    Grazie Nicola
    Nel ricordo c'è un po' di tutto, come tu bene osservi, ed anche le sensazioni che derivano dal ricordo possono essere diverse e contrastanti.
    L'importante è averli, i ricordi e non dimenticare (o peggio rifiutare) il priorio passato. E comunque mai rimpiangere quello che è stato anche se vorresti fosse ancora presente. Significherebbe struggersi nel ricordo e tramutarlo in sofferenza, distruggersi con la nostalgia.
    A presto
    Giuseppe
  • Nicola Saracino il 30/07/2012 15:08
    Essere ingordo di quel che non c'è più, ma senza rimpianto, è una bella finezza psicologica. Il ricordo mette in equilibrio il presente, è un pesetto utile ma spesso anche un fardello. Spesso un bel ricordo dà tristezza, uno brutto dà sollievo... Mi sembra che il sonetto sintetizzi molto bene le varie sfaccettature, anche contrastanti, del ricordo. Grazie Giuseppe!
  • loretta margherita citarei il 26/07/2012 19:44
    molto intensa apprezzatissima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0