PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Giosuè Carducci

L'astro d'oro
capolin
dietro li monti
facea,
no una stella
ne lo firmamento,
no uno spicchio
de lo argento astro,
che lo ciel
schiarisse,
eppure in codesto
pesto buio
uno vagito
l'aria squarciò,
Giosuè
a lo monno
così si presentò.

 

l'autore Don Pompeo Mongiello ha riportato queste note sull'opera

A Giosuè Carducci, nato proprio questa sera nel lontano 1835.


2
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 27/07/2012 10:36
    EH NON POTEVI MICA SBAGLIARE... È LO MIO PREFERITO...
    P_E_F_E_T_T_O DON POMPEO

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0