username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Ammonimento con preghiera

Da la mia entrata ne la Casa di PR noto un qualcosa poco gradito.
In alcuni c'è il timore a lasciare il primo commento o recensione.
Paura di steccare?
Nessuno è perfetto, se è questa la motivazione.
Lo stupendo, di una poesia, di un racconto o di un aforisma (sempre per lo solito timore) di lettura in lettura, si ritrova con uno zero... non sincero.
Il mio ammonimento allora... si fa preghiera.
Siamo meno paurosi (nessuno ci ferirà, basta non offendere però...)
A volte poi, per un esordiente, è impresa raccogliere i primi commenti...
Letture, letture soltanto... nient'altro.
Finiamo solamente per demoralizzare chi abbisogna del qualcosa che lo renda un po' felice... e a perderlo pure con una lodevole poetica.
Ci sono e ci saranno i bravi e i meno bravi, sappiamo accoglierli con l'altruismo che è in noi.
Un commento è la ricarica (per tutti i frequentatori de la casa di PR) del giorno, per un sorriso che a tanti manca.
Sappiamo gratificarli, nulla ci rubano e nulla ci ruberanno, siamo simili... nel cuore sofferente...
La mia preghiera e il mio saluto.
Ci sperooo!!!

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Francesco Andrea Maiello il 29/07/2012 04:35
    Sei una persona di gran sensibilità (nel cuore sofferente!)... e ricevere i tuoi commenti è cosa gradita, anche una critica... costruttiva è ben accetta!
  • Anonimo il 28/07/2012 16:21
    Sono d'accordo con te, almeno in parte, nel senso che a volte, per lo meno nel mio caso, evito di commentare per dire cose troppo ovvie che sarebbero banalità offensive per l'autore.
  • Raffaele Arena il 28/07/2012 11:57
    Penso che usufruire di un mezzo come questo è un occasione. Poi ognuno ha la sua sensibilità, e si deve sentire libero, di scrivere, commentare, non scrivere, non commentare, ma sopratutto andar leggero anche nelle critiche, che devono essere costruttive e non lesive anche dell'opera sgrammaticata o imperfetta, che anche i professionisti, e non sono professionista, di cantonate ne prendono. Apprezzata. E grazie per i commenti, hai ragione, danno carica! Ma non devono esser forzati!
  • Don Pompeo Mongiello il 28/07/2012 10:32
    Io posso solo dirti che se so scrivere poesie, sono una vera schiappa in commenti e recensioni e mi ripeto con un gran... diciamo stupitone.

14 commenti:

  • giorgio giorgi il 30/03/2013 10:21
    Certo, anche perchè o si commenta a vanvera oppure è richiesta un po' di attenzione per cercare almeno di capire lo stato d'animo di chi scrive ed in certi momenti una parola buona non può che far bene.
  • silvana capelli il 30/07/2012 13:46
    Leggere i commenti di una composizione è gradito, è bello, anche la critica è bella, se non offende, perchè aiuta a capire quanti sentimenti diversi abbiamo, è questo il bello!!
    Bravo Rocco, continua a scrivere e non soffrire per questo, ti prego. Un abraccio forte, un cordiale saluto
  • Fabio Mancini il 29/07/2012 11:22
    Mi piace la tua sensibilità e condivido il tuo pensiero. Oltretutto quanto predichi è suffragato dal tuo comportamento. Spesse volte ho ricevuto come prima considerazione, proprio i tuoi commenti. Grazie per questa pubblicazione e grazie per il tuo incoraggiamento. Buona domenica, Fabio.
  • denny red. il 28/07/2012 22:33
    Che dire su questo tuo invito..
    Dico che.. solo una parola Rocco,
    Bravissimo!!!

  • Anonimo il 28/07/2012 22:14
    Un commento è una carica per chi lo da e per chi lo riceve; e non costa nulla. Bravo Michele ***** Buona domenca
  • Anonimo il 28/07/2012 16:22
    Ammetto però di non gradire il sistema di pagamento dei punti per poter pubblicare i propri scritti: sembra una "mercificazione", se mi passi il termine un po' forte.
  • Don Pompeo Mongiello il 28/07/2012 10:33
    ... volevo dire come un g... Scusami
  • loretta margherita citarei il 27/07/2012 19:56
    concordo la penso come te
  • stella luce il 27/07/2012 14:09
    concordo su tutta la linea... a tutti fa piacere leggere i commenti più o meno belli... ogni persona nei versi, racconti vi legge quello che sente, e non vi deve essere paura... io almeno lascio quello che sento... ma devo ammettere alle volte fatico e non mi sento nulla da commentare, ma cerco sempre con attenzione di leggere tutto... quando ne ho tempo... ciaooo
  • Grazia Denaro il 27/07/2012 12:34
    Concordo con te Rocco Miche, a volte penso che sia il caldo a rendere fiacchi nel formulare commenti, specie quelli iniziali, io sono iscritta a PeR da gennaio 2012, ed ho notato che mesi fa sul sito c'erano più commenti, questo fatto di trovarci poco commentati, penso che ciò demotivi gli autori a pubblicare, speriamo che passato il caldo e l'afa, i commenti siano più numerosi. Un caro saluto Rocco.
  • laura il 27/07/2012 12:07
    Sono d'accordo anche io. Sono iscritta da poco e pure io mi rivedo in chi ha paura di lasciare commenti o recensioni, ma basta scrivere ciò che si sente una volta aver letto una poesia. Sempre con sincerità e rispetto e magari anche consigli che sono ben graditi! ciao
  • Ellebi il 27/07/2012 11:28
    Sono molto d'accordo. Condivido il tuo intervento. Saluti
  • ernesto musiari il 27/07/2012 10:47
    grande Rocco!! condivido tutto il tuo ammonimento.
    ciao
  • Michele Giuliano il 27/07/2012 10:32
    Gisto... senza offendere, ma anche senza ipocrisia!!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0