PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Al pianto dei sogni

Tempesta di sogni voce nella mia voce
tra boschi e caprioli cado come brace
tingendo le mie parole
se l'amore fosse inchiostro
apri il tuo petto,
bosco sui colli su spirali di fumo
ascolta la sua voce
seminando amore nel cuore
allora e solo allora le mie povere forze
su braccia di pietra di tutte le lingue del mondo
cancellando avidità egoismo superbia
allora solo allora una creazione,
al di là del muro socchiudo gli occhi
in questo infinito andare
nel cielo trafitto da un raggio d'amore,
sulla faccia del mondo vengono da lontano
come nel sogno sono le voci
sul miracolo della non violenza
la speranza come colonna antica
è pur sempre forza di vita,
ascolto il vento bagnato racchiuso
in fogli ma sono solo un uomo
mentre nasce un nuovo giorno
cosi l'anima mia attende.

 

l'autore Mario Luigi ha riportato queste note sull'opera

Al mondo


1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • loretta margherita citarei il 27/07/2012 20:02
    profonda poesia apprezzata
    così va accentato, piccolo refuso da parte tua, complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0