PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Cenere

teneri e candidi i primi e furtivi incontri
di morbide labbra ignare del piacere.
ardenti gli sguardi, le carezze, gli abbracci
tesi a fondere le anime bramose di toccarsi
sino a rimanere senza fiato,
cercando di affogare nella passione
ogni centimetro di pelle arsa dal desiderio.
non c'è più luce ora
una glaciale indifferenza
copre le parole, paralizza i gesti
chiude gli occhi.
di quel fuoco è rimasto
solo una grigia e cupa cenere
che attende di essere dispersa
via dal vento.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • francesca il 31/07/2012 21:23
    una poesia espressa bene, complimenti
  • stella luce il 27/07/2012 22:27
    versi densi di passione... ma se vi è solo essa e non amore... dopo l'ardore non resta che cenere da spargere al vento...
  • loretta margherita citarei il 27/07/2012 20:06
    intensa lirica molto apprezzata

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0