PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Mamma Roma

Se quarche fijo
Mamma Roma
a lo paese manna,
avemo tutti
comprensione,
de affar de sangue
trattesi,
tra la partoriente
e lo partorito
naso nun metter
se po',
e a questa
che de adozion
solo sono,
non me resta
che guardà
e lo passo tener.

 

2
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 28/07/2012 20:20
    Con arguto vernacolese... tutta la tenerezza de l'eterneade città... decantata da l'amore di un romanaccio (non dispregiativo... s'intende)
    LA MIA BUONA SERA DON POMPEO

4 commenti:

  • Nicola Lo Conte il 31/07/2012 13:14
    Di bei versi, "trattesi"... come tutti i tuoi, del resto!
  • silvana capelli il 29/07/2012 13:17
    MI piacciono tutti i tuoi versi, anche in romanesco simpatico.
    Bravo! un saluto ciao!
  • Anonimo il 28/07/2012 19:40
    Deliziosa lirica anche per il titolo che ricorda un capolavoro del grande Pasolini. Complimenti.
  • loretta margherita citarei il 28/07/2012 19:25
    molto apprezzata

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0