accedi   |   crea nuovo account

Attesa

Per te che nel cuore ti ho atteso.
Per te che eri un mio respiro.
Per te che eri tutto il mondo.
In te avevo creduto.
A te che invece mi hai illuso.
A te che hai distrutto il mio sogno.
E ora ti dico addio, addio mio sogno svanito.
Una lacrima scende e scorre sul viso, sa di sale e d'amaro,
ma la scaccio con un sorriso.
Osservo le stelle in alto lassù, vedo la luna nel blu
sembra dica "ti avevo avvertito" ma tu amica non mi hai capito,
non era scritto, quell'uomo non t'ha mai amata, di te si è
solo servito.
Sento il canto delle onde del mare,
mi metto rannicchiata sulla battigia
resto lì ad aspettare, se l'amore è vero, allora
torna indietro perchè gli manchi, e ha capito,
se invece l'attesa è infinita
significa che è davvero finita...

 

2
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • claudia checchi il 05/02/2013 13:07
    grazie fabio.
  • Fabio Solieri il 05/02/2013 10:36
    Per ogni amore che muore uno più bello nascerà. Questa però sa un po' di sedotta e abbandonata. Dipiace che tu ti riproponga a lui, un poco di orgoglio non uccide.
  • claudia checchi il 03/09/2012 08:38
    Delfinotto mio ganzissimo, zi zi zi... la tisky vola sul tuo profìlo ed esegue gli ordini.. zi zi ziiiii.. maremmaaa vo... grassieeeeee )
  • claudia checchi il 03/09/2012 08:36
    Grazie infinite Ignazio, per le tue parole nel commentarmi, e dir che una stesura coraggiosa.. ciao
  • Donato Delfin8 il 02/09/2012 23:09
    zi zi struggentola Tisky

    zenti io invece attendo una rima vai sul mio profilo e dimmi che ne penzoli? grasssie in anticipo
  • ignazio de michele il 02/09/2012 21:05
    una stesura struggente ma coraggiosa... complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0