PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Forbici

Forbici aguzze disegneranno l'immagine
forme abbondanti torneranno invisibili
corpi giunonici diverranno fantasmi
nei quali nulla di bello si potrà vedere.

Il fuori assumerà una forma deforme
alla quale non potere portare carezze
ma disprezzo allo sguardo

Forse allora smetterai di tagliare
la figura che ami.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Antonio Garganese il 05/09/2012 20:27
    Le metaforiche forbici che dovrebbero dare un aspetto senza maschere non devi utilizzarle né fartele imporre, accettati e vedrai che qualcuno capirà e apprezzerà quello che sei. Il disprezzo allo sguardo che dici tu, non vale per tutti, c'è anche chi sa guardare con più attenzione,
  • Gianni Spadavecchia il 31/07/2012 22:12
    Interessante come l'immagine delle forbici abbia un riferimento sulla solitudine. Analisi dei versi molto ben stipulata.
  • giuliano cimino il 30/07/2012 18:09
    del perduto amore- di lacrime e disunione -della giammai voglia che mai ebbi -per dimenticarti-tra sospiri di venti e foglie cadute dal tuo sole- indimenticato
  • Rocco Michele LETTINI il 30/07/2012 16:15
    TUTTA LA RABBIA NEL DISTICO DI CHIUSO...
    SOFFRIRE PER AMORE... NON È DA TUTTI...
    LA MIA LODE {STELLA}

10 commenti:

  • Anonimo il 08/08/2012 22:16
    Direi che merita una lode!
    Fantastici versi
    Brava stella
  • stella luce il 31/07/2012 22:18
    un forte abbraccio a tutti... troppo carini
  • SalvatoreCierro il 31/07/2012 18:50
    Non tagliare, apprezza tutto com'è ora!
  • Don Pompeo Mongiello il 31/07/2012 13:09
    Un serto floreale del solleone ed un cocktail di whisky and soda ben ghiacciato per questa tua straordinaria davvero!
  • Anonimo il 30/07/2012 17:32
    Una scrittura gradevole che esprime una rabbia per la costrizione e la sofferenza di dover "taglaire" ciò o chi si ama. COmplimenti.
  • SalvatoreCierro il 30/07/2012 17:03
    Smetterò di guardare ma il mio sguardo ti darà colore e non disprezzo! Scrivi proprio bene e tocchi tutti i nostri animi! Spero che incontrerai sguardi che colorano e non disprezzano! Ciao
  • stella luce il 30/07/2012 16:26
    ... il tagliare Laura comporta il dolore... e Silvana le forbici rappresentano la forzatura ad eliminare il tanto che maschera il vero essere... e come dice Rocco per vedere se l'amore è capace di vedere oltre... se tagliamo il nostro aspetto ne resta solo la vera essenza e solo chi ti ama è capace di vederla e non trovarti deforme davanti a quello che davvero nel tuo animo sei...
  • loretta margherita citarei il 30/07/2012 15:33
    molto originale , profonda, apprezzatissima
  • silvana capelli il 30/07/2012 14:56
    Cara Stella, non so perchè ma le forbici così aguzze mi danno una brutta sensazione. scusa sai? forse non lha capisco!
    un caro saluto
  • laura il 30/07/2012 14:53
    Versi molto forti, ben scritti. "Forse allora smetterai di tagliare
    la figura che ami." la chiusura è lodevole. Io il tagliare lo paragono al dolore. Piaciuta molto complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0