PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

A te donna

È vento che ti scompiglia i capelli,
il mio pensiero,
è sole che bacia la tua pelle
la voglia della mia bocca.

Quando riuscirà a trovare pace
il cuore mio
che con voce ispirata grida il tuo nome.

Le gambe, i fianchi, le spalle, i seni tuoi,
sono l'urlo della natura
a cui l'essere mio non sa resistere.

I tuoi occhi nascosti,
sono l'arcano che vorrei svelare,
per dare all'anima mia
la loro luce.

Donna,
sei la dolcezza più cruda della terra,
sei la tristezza del mare in inverno,
che sa rinascere ad ogni estate
con gioia di colori,
sei la sabbia in riva al mare
calda e dorata.

Donna,
dal tuo nome nasce il sentimento,
dal tuo corpo il mio tormento.

 

2
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Giusy il 05/11/2014 11:45
    bellissima, davvero romantica... adoro i versi:

    sei la tristezza del mare in inverno,
    che sa rinascere ad ogni estate..
  • augusta il 20/08/2012 15:18
    onorata d'esser donna... 1 beso
  • stella luce il 02/08/2012 19:16
    stupendi questi tuoi versi dedicati alle donne...
  • laura marchetti il 31/07/2012 07:18
    stupenda... onorata di essere donna... dopo una dedica così... grazie a nome di tutte le donne
  • loretta margherita citarei il 31/07/2012 06:42
    bella ode alla donna, apprezzatissima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0