username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Marilena di Dio

Marilena non ricorda i suoi sorrisi,
la gioventù che aveva se n'è andata
senza lasciar traccia; quattro capelli
a ornarle il volto e spesse lenti
le regalano un mondo più grande
a lei che pare così piccina.
Marilena non è mai stata bella,
o chissà se un tempo lontano lo era,
però quando genuflessa prega al muro
sembra un profeta che percorre le impervie
vie della salvezza! Anche oggi ho visto Marilena
portar con sé l'ombrello che con questo caldo
parrebbe un po'bislacco!
Per lei invece quell'ombrello è il bastone
che la sostiene nel deserto e quella busta di cartone
di cui mai si separa è la sua valigia per il lungo viaggio!
Chissà il Signore quale posto gli ha riservato:
se un posto in prima fila assieme ai grandi Santi,
oppure un'ubicazione sul proscenio del teatro!

 

2
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Maurizio Cortese il 31/07/2012 10:50
    Emozionante e riflessivo ritratto di una "povera di Dio", con immagini che non possono lasciare insensibili.
  • Rocco Michele LETTINI il 31/07/2012 09:55
    Una dedica che Marilena gradirà... e che il Divin un giorno premierà...
    LODEVOLE DEDICA... CIAO FABIO

2 commenti:

  • Rosarita De Martino il 19/12/2012 19:10
    Ma guarda un po', io ho capito che Marilena non è una povera di Dio, al contrario è una persona speciale che sa parlare con Dio. Con viva condivisione. Rosarita
  • loretta margherita citarei il 31/07/2012 19:52
    toccante apprezzatissima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0