PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Paura di volare

Nella tasca si assorbe il rombo
del volo aereo
formato biglietto di linea.
Non è aereoporto
ma ingresso in privilegio
alla primordiale paura di volare.
C'è gente, ressa, folla, pueblo
un cupo accorpo di valigie
incroci babelici di parole
e tabelloni luminosi
con capitali europee
a filo delle latitudini.
Velocissimi girano
numeri orari di jets.
Mappamondo a spicchi,
posso arrivare ovunque.

 

2
7 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Gianni Spadavecchia il 03/08/2012 14:52
    Chiusa bellissima, bel titolo, mi ha attirato.

7 commenti:

  • Ellebi il 02/08/2012 00:00
    Tu parli del volo in aereo, degli aeroporti e del resto di questo mondo, e della paura che provocano quelle altezze altrimenti inaccessibili, ed è una rievocazione, la tua, poeticamente ineccepibile. Tuttavia il titolo della tua poesia non può non ricordarmi anche un libro di Erica Jong che a mio avviso tu conosci, e che poco ha che fare con il "volare" degli aeroplani. Cordiali saluti.
  • vincent corbo il 01/08/2012 10:35
    Una volta ho preso un volo Catania Roma e sopra la capitale il velivolo si è inclinato talmente tanto che poi il ritorno l'ho fatto in pulman. Che bella questa poesia, rende proprio l'idea.
  • loretta margherita citarei il 31/07/2012 19:56
    ottimo testo , molto originale
  • mariateresa morry il 31/07/2012 11:51
    Ragazze grazie... ho fatto già parecchi voli, ma tutte le volte sono attanagliata!
  • laura il 31/07/2012 11:21
    la paura di volare è descritta in modo perfetto. Il non tenere i piedi in terra spaventa molto. Anche io ho avuto paura, ma alla fine la mia esperienza è stata positiva, non è stato tragico come pensavo . ciao complimenti bella lirica
  • Anonimo il 31/07/2012 11:09
    una descrizione con dovizia di particolari... io amo volare... non ave r paura è bellissimo... sempre valente autrice un bacio...
  • Anonimo il 31/07/2012 11:03
    Tutta la realtà di un aereoporto in versi reali, concreti e quella dichiarazione nel titolo è appena sfiorata, si sente ma... gli ultimi due versi fanno dimenticare anche a chi legge ogni timore. Al mio primo ed unico volo ( fatto per amore... ) qualcuno mi scrisse: non avere paura di volare, è come la libertà!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0