PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Secondo

Sono secondo nei cuori e nel mondo;
la vita ogni giorno mi attacca,
mi difendo ma lentamente mi placca.
Come un rubgista schivo gli avversari,
più veloci di tutti i mari.
Mi siedo su un invisibile trono,
intanto muoio al più brutto suono:
"Non sei abbastanza"
che risuona in quella stanza;
non penso di riuscire a reagire.
Il mio percorso però, non ha intenzione di finire!

 

4
3 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 31/07/2012 15:12
    APPREZZATA NELLA LIMPIDA RIFLESSIONE...
    CIAO GIANNI
  • Anonimo il 31/07/2012 14:48
    Apprezzabile musicalità .. qualità nel linguaggio... ed un bel soggetto poetico
  • Michele Prenna il 31/07/2012 14:10
    Composizione breve molto curata nella descrizione del moto e nella scelta dell'originale similitudine. Apprezzata.

3 commenti:

  • loretta margherita citarei il 31/07/2012 16:22
    ben rimata, apprezzatissima complimenti
  • Grazia Denaro il 31/07/2012 15:22
    Una bella composizione scritta egregiamente con versi fluenti e musicali, apprezzata!
  • silvana capelli il 31/07/2012 14:40
    Molto apprezzata, scritta bene. Non fermarti, continua il tuo viaggio, voglio leggerti ancora.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0