PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Di, da.. Te

da
quelle volute dondolanti
al suono del sax
in curva di melodia come i suoi fianchi
mi avanza un -do-, del Piano
diventerà, un verbo solo per Lei
stanotte
fra refoli e respiri, a far Sinfonia
tattile
d'impalpabili ombre di questa tarda Estate
sognando
bigi iridi, sprofondo in avvolgente ambra
malandrina
da, quelle volute dondolanti
di, una bionda contrabbandiera
in curve melodiose di questo swing
infinito
fumo, questa canzone d'Amore
composta solamente
da, Te...

 

6
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 18/08/2013 14:13
    quando certe. note creano emozioni che solo una grande penna può condividere... bellissima!
  • Anonimo il 25/08/2012 21:26
    ... se se se... se, dovessi dipingere i tuoi versi... dipingerei la VENERE... melodiosa come la melodia del sax... GRANDE IGNAZIO!!!
  • denny red. il 02/08/2012 02:27
    Son sempre musiche.. le tue.
    Di, Da.. Te.
    Bellissima! Ignazio,
    Bravo!

  • Anonimo il 01/08/2012 20:55
    un suono caldo... avvolgente quello del sax... swing, quasi sensuale... accompagnato da un piano, da refoli di vento, tra sospiri, ne nascerà una sinfonia, molto bella... metafore ben scritte sempre grande Ignazio... un abbraccio...
  • loretta margherita citarei il 01/08/2012 20:04
    ottima amico mio, apprezzatissima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0