PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

NOTTE SONNIFERA

Nottambula tra crepacci
di creatività
dell'essere sospeso;
sinfonìe logorroiche confuse;
immaginate e surclassate tendenze
ad imbrattare il buio;
e il passo soffuso dell'alba
aguzza l'occhio
da dove si sprigiona
il sipario del sonno.
Ancora muta
nel tumulto delle mie ossa;
confondo
il dissidio esteriore
della lungimiranza eterna.
Tra Pensieri e Parole
di un frutto incandescente
poso un addio
ad una notte appena trascorsa
nell'oblìo.

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 01/03/2008 07:43
    Sublime
  • Gloria D'Alessandro il 11/10/2007 16:59
    A Sabrina: La notte in questa mia ha un sapore che confonde il senso dell'eterno con la perdizione dei sensi che noi percepiamo mentre siamo assenti dal giorno. Infatti non si capisce, ma si "percepisce" il non-senso che ho voluto metter in luce. Grazie per il tuo commento.
  • sara rota il 12/08/2007 17:11
    L'uso di parole troppo ricercate ne cancella l'armonia. Peccato.
  • Giorgio Carana il 21/07/2007 14:38
    Che bella, colta e poetica descrizione. Meriti un ottimo giudizio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0