username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Gli occhi mi illuminarono

Al camminar lungo riale,
la luna sale a brillare il mare,
all'improvviso mi chiese di andare a bere,
e andammo in quel bar con due sedie uno di fronte all'altro,
parlando parlando...
incominciò a guardarmi interrottamente,
ed io li abbassai per paura d'innamorami ancora,
così al mio tormento,
sorrisi,
e lui sempre lì dolce,
elegante e cortese continuando a guardare...
Ricominciando a camminare,
lui si avvicinò a palpar il mio cuore,
gli dissi:
vai via se no io m'innamorò di te!
I tuoi occhi hanno catturato la mia anima.
In quell'attimo i nostri occhi hanno continuato ad illuminare nel raggiungimento della luna stellare.

 

1
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Antonio Garganese il 02/08/2012 15:38
    Descrive la scossa che può suscitare un incontro, complice un particolare momento della giornata, di un animo che vuole darsi pur in presenza di normali ritrosie.

3 commenti:

  • vania antenucci il 02/08/2012 18:14
    Caro Antonio ti ringrazio del tuo commento
  • vania antenucci il 02/08/2012 18:13
    Ciao Loretta di ringrazio del commento hai raggione, ho provato a cambiare in racconto ma con modifica, non si riesce. Grazie cque
  • loretta margherita citarei il 02/08/2012 15:27
    sembra un racconto più che una poesia

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0