PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Solitudine dell'albero secco

Alto possente con rami tesi
solo secco nel mezzo del prato
arso dal sole inutile a tutto
solo rifugio di fastidiose cornacchie.

Guardi lontano i verdi fratelli
del bosco ombreggiato
con chiome folte e rigogliose
dolci nascondigli per piccoli uccelli.

Ricordo di un passato lontano
nel quale eri tu ad esser cercato
dal contadino per la ristoratrice tua ombra
da giovani merli intenti ai loro canti.

Inerme inutile insignificante
ti ostini a restare ancorato alla terra
figura spettrale delle notti di luna piena
in attesa che l'accetta arrivi al tuo tronco.

Solitudine di un albero secco
giunto alla fine della sua vita
solitudine di un'esistenza
giunta al termine delle sue stagioni.

 

4
8 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • roberto caterina il 07/08/2012 19:44
    Molto bella questa tua lirica, piena di sensibilità, metafore sulla vita e nostalgia..
  • giuliano cimino il 03/08/2012 14:09
    meravigliosa, come racconto minidi una vita umana la giovinezza il vissuto e la vecchiaia.. da lode, commovente e intensa!
  • Anonimo il 02/08/2012 22:53
    Versi di grande sensibilità ... emozionante nel leggerla...
    i miei complimenti versi stupendi...

    Bellissima brava!!!
  • Rocco Michele LETTINI il 02/08/2012 21:26
    Per un po' ho pensato a la "Quercia caduta" del Pascoli... similitudine di commozione... l'importanza prima e l'umiliazione dopo... (de l'abbattimento)...
    Un giorno vedendo un albero abbattere... scappai piangendo... per me era come giustiziare un essere umano... misero e indifeso...
    LA MIA LODE STELLA PER COTANTO PROFONDO VERSEGGIO

8 commenti:

  • Anonimo il 06/09/2012 09:44
    similitudine d'un albero secco con una vita (o un amore) finito... scritta bene, sembra davvero tu ti sia immedesimata nell'albero, che tu sia entrata in lui per descrivere meravigliosamente cio' che una creatura inerme e alla fine della sua esistenza può provare... mi hai emozionato, brava
  • Anonimo il 06/08/2012 19:33
    La figura dell'albero secco ci sta proprio a pennello...
    Molto bella, un po' triste...
    complimenti
    ciao
  • stella luce il 03/08/2012 22:40
    grazie a tutti per il vostro passaggio...
  • Gianni Spadavecchia il 03/08/2012 14:21
    Versi scritti con cura, fatti forza.
  • Don Pompeo Mongiello il 03/08/2012 09:51
    Un serto floreale di questa ormai tarda estate per questa tua eccezionale davvero!
  • SalvatoreCierro il 02/08/2012 22:50
    Riesci sempre a stupirmi, hai espresso quanto l'uomo appartenga alla natura e viceversa, una poesia che emoziona tutti quelli che si rispecchiano in questa naturale e triste metafora, ricorda che il vero contadino ama tutte le piante, specialmente quelle che hanno sempre regalato un abbondante raccolto di emozioni!
  • loretta margherita citarei il 02/08/2012 19:28
    molto bella, mi duole vedere gli alberi che muoiono
  • Vilma il 02/08/2012 18:54
    Troppo triste questa tua, ma molto bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0