PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Futili commenti

Non si raccoglie niente dal vuoto.
Versi che fungono da rami spogli
invidia crescente per i rami autunnali
che se ne stanno buoni buoni
ad aspettare Primavera.
Versi ipocriti,
con addosso un costume di un sempreverde,
raccolgono consensi di chi
di colore non sanno.
Lettori di passaggio non notano.
le parole colpite e affondate,
da un fiocco di neve,
che non è per niente venuto fuori,
da una palla di vetro
rotta per casa da un sacco di pulci.

 

3
3 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 04/08/2012 14:33
    molto maledetta... complimenti!!!
  • Vincenzo Capitanucci il 04/08/2012 11:16
    Molto bella... Nazzareno... non è per niente che sono venuti fuori...

    spulciando un album di sensazioni e di ricordi...

3 commenti:

  • Anonimo il 04/08/2012 21:50
    Bella! mi piace complimenti
  • stella luce il 04/08/2012 09:01
    non si raccoglie niente dal vuoto... i versi se non sono fatti per caso o per raccoglier consensi ti lasciano qualcosa nella loro lettura... ma appunto purtroppo alle volte il lettore è di passaggio e non sempre coglie il bello... belle le immagini che escono...
  • loretta margherita citarei il 03/08/2012 18:54
    interessante testo apprezzata

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0