username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Lettera di un Uomo all'Amore

Un giorno mi stancherò di te, amore crudele.
Oh, si... Mi stancherò ...
Per anni ti ho sognato e, se talvolta sei apparso e mi hai illuso, ti sei sempre pagato il conto con gli interessi...
Oh, si... Mi stancherò di te amore crudele...
I miei sogni erano rivolti a te e tu li hai presi a schiaffi lasciandoli cadere come foglie al vento. Ma son tornato a sognare e sempre ti mostri all'orizzonte come un rosso sole che al mattino riscalda i cuori ma, quando giungo lì, Lì, ad un passo da te, ecco che torni a deridermi...
Oh, si... Mi stancherò di te amore crudele...
Ma sappi bene che un giorno, quando verrai a bussarmi io non ti prenderò a schiaffi come tu hai fatto con me...
No...
Ti sorriderò e ti farò accomodare sulla poltrona più bella...
Si...
Mi stancherò di cercarti ma ti aprirò sempre la porta nonostante tu sia stato l'amore crudele...

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • silvia leuzzi il 22/10/2012 22:08
    Oh Daniele che tenerezza!!! Esprimi con straziante dolcezza il tuo amore deluso. L'umana rabbia sembra attutita dal sentimento amoroso che di umano qui ha ben poco...è superiore infatti. ciao a rileggerti
  • Anonimo il 01/10/2012 15:36

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0