PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Nonna

Con il fazzoletto annodato sul collo,
curva
e stanca
lavori
la tua terra.
Asciughi il sudore
della fronte
con il vecchio grembiule
che circonda i fianchi.
Sembri tanto piccola
e indifesa
invece
sei forte e battagliera.
Il tuo uomo
non c'è più
da tanto, e tu,
sei caduta
ma ti sei rialzata
riprendendo il cammino.
Hai insegnato
che bisogna lottare
senza mai fermarsi.

 

4
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 09/08/2012 06:08
    Eh noh la nonna merita ben altro... eccoti una recensione di stima...
    N. B.: D'UN TEMPO LONTANO e non lavoro...
    CIAO

4 commenti:

  • Rocco Michele LETTINI il 09/08/2012 06:05
    Hai decantato una nonna del Meridione con lodevoli versi... il suo grembiule... (u s'nal nel mio dialetto), il fazzoletto annodato al collo quasi a ricordare le spigolatrici d'un tempo lavoro... una donna che con amore ha sudato per un tozzo di pane... È la nostra nonna... ardore e dolcezza le uniche vere sue doti...
    IL MIO ENCOMIO PATRIZIA... IMMORTALE VERSEGGIO... CIAO
  • Ellebi il 08/08/2012 23:50
    Bella e dolce composizione sulla vecchia nonna. Complimenti e un saluto
  • stella luce il 08/08/2012 21:29
    dolcissimi questi tuoi versi... mi porta la memoria alla mia cara nonna... credo che i loro insegnamenti siano fissi dentro di noi e soprattutto seguirli non è mai un errore... brava
  • Salvatore Cipriano il 08/08/2012 19:44
    Ti tocca e ti fa capire che persona sia tua nonna.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0