accedi   |   crea nuovo account

Figliuol prodigo

Quant'ann sò passat?
Mhà, vall'a sapè.
Te salutaie dicenno Addio,
ma, a nustalgia,
è nà brutta malatia,
nun te fa campà.
A ddò si nato,
stuort'o muort
c'jà turnà,
e tu,
cunusc'a vita.

Si na puttana esperta,
ossaie,
ca pe quann male fai
e figlie tuoie tornano;
l'aspiett'a braccia aperte.

Si allera, lazzarella,
maliziosa e bona e core,
pure chi figlio nun t'è
comme te vede
s'annammora.

Comm te scite
t'arruffian'o sole,
o faie arrussì
cu mille canzone,
e n'cielo s'arrecrea.
A sera
te viest'e luna,
spruzz'e prufumo e mare
e carne tuie,
te m'pernacchi
comm'e na regina,
dint'e capill
milioni e stelle;
a luce de lampare,
è na cullana e perle.

 

4
4 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 09/08/2012 18:57
    Un'amorevole dedica alla Tua Bella Napoli... la nostalgia ti rifarà ritornar a li sapori de la fanciullezza... anche se gli anni non son più quelli...
    Apprezzato il vernacolese e applaudito il tuo spirito d'amore per la tua amata realtà...
    CIAO EZIO... BUONA SERA
  • Antonio Garganese il 09/08/2012 18:06
    Splendida Napoli, non solo mare e sole ma affascinanti voci e contraddizioni che solo in pochi conoscono e riescono ad apprezzare.

4 commenti:

  • Teresa Tripodi il 10/08/2012 00:17
    Che bella... che meraviglia... quando leggo questi versi m'innamoro di una città che sfotunatamente ancora non son riuscita a vedere ma che sento sorella perchè appartenente al sud... colorata e lodevole questi versi che si contrappongono non fa altro che portarmi al pensiero...è da veder vivendola... bellissima poesia
  • Anonimo il 09/08/2012 20:48
    un vernacolo meraviglioso... in questa bella e nostalgica poesia complimenti di cuore...
  • loretta margherita citarei il 09/08/2012 19:54
    sei adorabile in vernacolo 1 beso
  • Anonimo il 09/08/2012 17:46
    Napoli?! e come si fa a non tornarci... le radici sono lì. Il dialetto napoletano, come nelle canzoni, è particolarmente affascinante. Semplicemente "splendida"!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0